FMS Screening-Movimento InTelligente - Pilates e Allenamento Funzionale

FMS Screening

L' FMS è una metodica di valutazione che consente di analizzare il movimento individuando i punti deboli dell'atleta.
Consente di evidenziare deficit di mobilità, di stabilità, di equilibrio, asimmetrie durante l'esecuzione di gesti dinamici che se non risolti, possono causare cali della performance o un elevato rischio di infortunio.

Si tratta di una batteria di 7 TEST per progettare il tuo allenamento perfetto:


Deep_squat


 

1. Deep Squat, esercizio che ci permette valutare la tua mobilità delle anche e delle caviglie. Lo squat è uno dei movimenti principali tanto de definire questi movimenti come "pattern motori”.









Hurdle_step
2. Hurdle Step. Questo test è stato progettato per valutare la corretta meccanica della falcata.
Il movimento richiede un'adeguata coordinazione e la stabilità tra le anche e il tronco durante il passaggio dell'ostacolo e stabilità nel momento in cui ci si trova su una sola gamba valutando così anche la mobilità della caviglia.







  

In_line_lunge

3. Inline Lunge, è un test che mette il corpo in una posizione tale da evidenziare le tensioni simulate durante     movimenti di rotazione, decelerazione e di tipo laterale.









4. Shoulder Mobility, valutazione della mobilità delle spalle.



 Active_straight_leg_raise

      5. ASLR, si ha modo di valutare la mobilità relativa delle anche; per relatività intendiamo quando una gamba         è in movimento e l’altra resta statica.










Trunk_stability
6. Trunk Stability Push Up, un movimento che viene spesso associato ad un lavoro di braccia.
     Devi sapere che in quel momento le braccia lavorano solo per il 10%, il resto è un lavoro Core specifico.


Rotary_stability7. Rotary Stability: Questo test riguarda un movimento complesso che richiede un adeguato coordinazione               neuromuscolare e il trasferimento di energia da un segmento del corpo ad un altro attraverso il tronco.
     Ci permette di valutare la stabilità multi-planare del tronco durante un'azione combinata tra arti superiori ed       arti inferiori. L'abilità di eseguire questo test richiede una stabilità asimmetrica del tronco sul piano sagittale         e trasversale durante un movimento asimmetrico tra gli arti superiori ed inferiori.
     Molte attività funzionali richiedono la stabilizzazione del tronco per trasferire la forza asimmetricamente               dalle estremità inferiori alle estremità superiori e viceversa. Se il tronco non è sufficientemente stabile                    durante queste attività, l'energia cinetica viene dispersa, con conseguenti scarse prestazioni e maggiori               possibilità di lesioni.






 

 
 Mit Studio Associazione Sportiva Dilettantica - Via Matteotti n.101 35010 Villafranca Padovana - info@mitstudio.it